Bandi europei - Avvisi e segnalazioni

ErasmusPlus – azione chiave 3: Inclusione sociale e valori comuni

Invito a presentare proposte (EACEA/21/2018) della Direzione generale Istruzione, cultura, giovani e sport della Commissione europea rivolto alle organizzazioni pubbliche e private operanti nei settori dell’istruzione, della formazione e della gioventù o in altri settori socio-economici,  ovvero organizzazioni che svolgono attività trasversali (ad esempio, organizzazioni culturali, società civile, organizzazioni sportive, centri di riconoscimento, camere di commercio, organizzazioni di settore).

Obiettivi generali
Le proposte devono riguardare uno dei due obiettivi generali seguenti:
– la diffusione e/o l’incremento di buone prassi nel settore dell’istruzione inclusiva e nella promozione di valori comuni, avviate in particolare a livello locale. Nel contesto del presente invito, con il termine incremento si intende la riproduzione di buone prassi su più ampia scala/il loro trasferimento in un contesto diverso o la loro attuazione a un livello più elevato/sistemico;

oppure

– lo sviluppo e l’attuazione di metodi e pratiche innovativi per favorire un’istruzione inclusiva e promuovere valori comuni.

Le proposte devono riguardare uno dei seguenti obiettivi specifici:
– migliorare l’acquisizione di competenze sociali e civiche, promuovere la conoscenza, la comprensione e il riconoscimento di valori e dei diritti fondamentali;
– promuovere l’istruzione e la formazione inclusive nonché l’istruzione degli allievi svantaggiati, anche attraverso il sostegno al personale docente per affrontare e rafforzare la diversità tra il corpo insegnante;
– rafforzare il pensiero critico e l’alfabetizzazione mediatica tra i discenti, i genitori e il personale docente;
– sostenere l’inclusione dei soggetti di recente immigrazione in strutture scolastiche di buona qualità, anche attraverso una valutazione delle conoscenze e il riconoscimento delle competenze acquisite in precedenza;
– favorire le abilità e le competenze digitali di gruppi digitalmente esclusi (compresi anziani, migranti e giovani provenienti da contesti svantaggiati) attraverso partenariati tra scuole, imprese e il settore non formale, incluse le biblioteche pubbliche.

Attività finanziabili
– cooperazione e modelli di networking che coinvolgono combinazioni di stakeholder pertinenti (pubblici/privati) in vari settori,
– adattamento e applicazione di prassi di apprendimento a nuovi target di popolazione,
– conferenze, seminari, workshop e meeting con responsabili di politiche e decisori,
– valutazione, condivisione e convalida di buone pratiche ed esperienze di apprendimento,
– formazione e altre attività di capacity building (per es. per insegnanti, autorità locali),
– approcci di sostegno e pratiche di sensibilizzazione provenienti dai giovani e per i giovani, nonché attività di modelli di ruolo;
– attività mirate di sensibilizzazione e divulgazione, compresi materiali informativi e strategie di comunicazione efficaci,
– raccomandazioni operative o strategiche nel campo dell’istruzione e formazione pertinenti agli obiettivi della Raccomandazione del Consiglio sulla promozione di valori comuni, di un’istruzione inclusiva e della dimensione europea dell’insegnamento e della Dichiarazione di Parigi,
– approcci di sostegno e pratiche di sensibilizzazione dirette a gruppi svantaggiati e a migranti e rifugiati appena arrivati.

Sono incoraggiati i giochi di ruolo nelle attività dei progetti.

Data di pubblicazione:
11/02/2019
Condividi
Logo del SINP - Sistema Informativo della provincia di Macerata
Unione Montana dei Monti Azzurri
aderisce al SINP e al Centro Servizi Territoriale
della provincia di Macerata